FacebookInstagram
Comunicato Stampa 6/2015

CON L’IGP DELLA FOCACCIA DI RECCO

SALGONO A 268 LE DENOMINAZIONI ITALIANE REGISTRATE IN AMBITO COMUNITARIO (OLTRE A DUE STG) CONSOLIDANDO COSì IL PRIMATO CHE IL NOSTRO PAESE DETIENE DA ANNI. IGP FOCACCIA DI RECCO COL FORMAGGIO
In dirittura di conclusione l’iter che, dopo l’ottenimento, sta portando la FOCACCIA DI RECCO COL FORMAGGIO a poter fregiarsi dell’utilizzo del marchio di protezione comunitario IGP.

Martedì 2 dicembre 2014
L’UNIONE EUROPEA HA RICONOSCIUTO ALLA FOCACCIA DI RECCO COL FORMAGGIO L’INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA 
Mercoledì 14 gennaio 2015
L’IGP della Focaccia di Recco è stata definitivamente iscritta nel Registro delle DOP e IGP Comunitarie
Lunedì 2 febbraio 2015
Con Provvedimento 19 gennaio 2015 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n° 26 del 2 febbraio 2015 la registrazione IGP. La Camera di Commercio di Genova sta ora attendendo l’approvazione del Piano di controllo, in questi giorni all’esame degli uffici Ministeriali competenti.
Dopo di che i produttori si dovranno assoggettare al disciplinare approvato ed iscriversi al Piano di Controllo, solo così, certificando la propria produzione di Focaccia col formaggio conforme a quanto previsto, potranno fregiarsi del marchio comunitario di protezione. L’ UTILIZZO DELLA PROTEZIONE COMUNITARIA È UN DIRITTO RICONOSCIUTO E RISERVATO DALL’UNIONE EUROPEA SOLO AGLI OPERATORI INSERITI NELLA ZONA DI PRODUZIONE RICONOSCIUTA, RECCO, SORI, CAMOGLI E AVEGNO “La Focaccia di Recco, è entrata nell’Olimpo della produzione agroalimentare europea, diventando uno dei duecentosessantotto prodotti d’eccellenza che rappresentano l’Italia nel mondo” questa è stata la dichiarazione del Ministero delle Politiche Agricole e Alimentari al termine dell’atto conclusivo dell’Istanza
IGP chiusosi con parere positivo, presso gli uffici ministeriali con i dirigenti della Regione Liguria il 18 gennaio 2012.
RECCO è la città della FOCACCIA COL FORMAGGIO e con i Comuni limitrofi (Sori, Avegno e Camogli) ne delimita la zona di produzione inserita nel disciplinare I.G.P. redatto e approvato dal Consorzio Focaccia, costituitosi nel 2005, per ottenere l’ ambita certificazione europea. La storia ci dice che la focaccia col Consorzio FOCACCIA DI RECCO col formaggio 16036 RECCO (GE) via XXV Aprile 14 – Telefono 0185 730748 – Fax 0185 730494
www.focacciadirecco.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ALFREDO – ANGELO - DA LINO - DA O VITTORIO - DEL PONTE – FOCACCERIA MANUELINA - U FAINOTTU LA VILLETTA - MANUELINA – VITTURIN – EDOBAR - IL BOSCHETTO –MOLTEDO G. B. – TOSSINI PANIFICI REVELLO FOCACCERIA – MOLTEDO LUISA formaggio ha radici antiche in queste località, una tradizione secolare in cui capacità ed abilità dei produttori aderenti al Consorzio hanno reso rinomato questo prodotto, indissolubilmente legato al territorio ed al proprio al nome, l’indicazione geografica protetta, RECCO.
Nel corso degli anni la Focaccia di Recco è cresciuta in modo esponenziale di apprezzamento, varcando i confini territoriali ma, tanti consensi sono stati accompagnati anche da tante imitazioni. I produttori locali si sono sentiti defraudati delle loro tradizioni, sentendosi in dovere di chiedere ed ottenere l’intervento delle Istituzioni preposte (Regione Liguria, Camera di Commercio di Genova, Ministero delle Politiche Agricole) per difendere il nome del proprio prodotto bandiera. Da quì le motivazioni della richiesta IGP.
Il 2011 è stato un anno da ricordare per il Consorzio di Recco perché, dopo lunghissimi anni di lavoro, 14 luglio alle ore 12.00 a Genova presso l’Auditorium della Regione Liguria (5° piano) i dirigenti preposti del Ministero hanno convocato come da iter europeo, la Pubblica Audizione per dare lettura del disciplinare di produzione e procedere alla sua approvazione per la richiesta di tutele della denominazione “Focaccia di Recco col formaggio”. In data 1° giugno 2013 la Comunità Europea ha provveduto alla Pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del riconoscimento IGP per la Focaccia di Recco col formaggio. Prossimo e ultimo step ( si presume entro il 2014) sarà la conclusione del’iter con la REGISTRAZIONE fra le DOP e IGP Europee della focaccia di Recco col formaggio che le riconoscerà definitivamente la tutela geografica europea nell’ambito dei suoi comuni di origine: Recco, Camogli, Sori e Avegno. “Abbiamo raggiunto un traguardo che ci riempie d’orgoglio perché rappresenta il riconoscimento alla serietà, alla professionalità ed alle capacità di tutti coloro che hanno portato a buon fine questo infinito lavoro. La Focaccia di Recco non aveva tanto bisogno di guadagnare maggior fama o una più ampia fetta di mercato, ma ha soprattutto bisogno di veder riconosciuta la sua credibilità, la sua identità e il legame alla sua zona d’origine. L’IGP le ridarà quella rispettabilità che le spetta difendendola dagli ormai troppi tentativi di imitazione”, dichiarano al Consorzio, defraudando il territorio d’origine della sua storia.
La Focaccia di Recco è un prodotto semplice e sano, con pochi ingredienti, lontano da ogni tipo di sofisticazione, eppure così difficile da riprodurre grazie alla manualità e alla naturalità con la quale i focacciai del luogo tirano le sfoglie, veri e propri veli che a vederli ci si chiede come facciano a maneggiarli, con quelle grandi mani, senza romperli. Farina, formaggio fresco “prodotto solo per noi ”, dicono al Consorzio della focaccia, olio extravergine, acqua e sale, più un pizzico di segreto dell’essere focacciai recchesi, e questo non si compra da nessuna parte, lo si ha e basta!
La Registrazione definitiva da parte della Comunità Europea fra le Indicazioni Geografiche Protette, regala alla Liguria la quarta certificazione alimentare europea.
Recco, 23 febbraio 2015
 
 

 

Il sito usa cookies per facilitare la navigazione.

Per conoscere i cookies usati da questo sito, vi invitiamo a leggere la privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.